Live 12/07/2018 - 21:00 - 23:30


Alborosie

Poor Man Style, Madò che Crew Hi Fi

20€ Acquista
Evento

Parco della Certosa Reale — Corso Pastrengo 51 Collegno


ALBOROSIE

La notizia del un nuovo disco di Alborosie è iniziata a circolare a inizio anno. “New Album Soon Come. Alborosie featuring many special guest”, questo il messaggio apparso mesi fa sulla pagina Facebook dell’artista. Ora la notizia è certa. Il lavoro, intitolato “Unbrakeable”, uscirà il 29 giugno e sarà supportato da un massiccio tour europeo, con cinque date confermate nel nostro Paese.

Alborosie nasce nel 1977 a Marsala, in Sicilia, e nelle sue vene scorre un mix di sangue siculo-calabro-pugliese. Da ragazzo si trasferisce nel nord Italia a Milano, e in seguito si trasferisce in maniera definitiva a Bergamo dove incomincia la sua carriera musicale. La sua carriera musicale in Italia, prima del trasferimento in Giamaica, è testimoniata principalmente dalla musica prodotta dai Reggae National Tickets, gruppo musicale reggae di cui Alborosie era leader. Con i R.N.T. Alborosie vende circa 200.000 copie in sette anni di attività e partecipa al Reggae Sumfest. Terminata l’esperienza col gruppo dei R.N.T., decide di intraprendere un viaggio alla scoperta delle radici della musica reggae e della cultura rasta fari, scelta che nel 2001 lo porta a trasferirsi definitivamente in Giamaica. Grazie al rapporto di fiducia con il produttore e discografico Jon Baker incomincia collaborare con gli studi di registrazione GeeJam Studios di Port Antonio, studi dove viene trattata qualsiasi tipo di musica dal rock, al pop fino alla new wave, e dove passano artisti come Manu Chao, Gorillaz, Gwen Stefani, Bjork. Dopo qualche anno fonda la sua etichetta indipendente Forward Recordings, uno studio di registrazione proprio a Kingston e ottiene un ottimo successo, non solo in Giamaica, con singoli quali “Herbalist” e “Kingston Town”. Collabora con altri artisti reggae del calibro di Gentleman, Sizzla, Mykal Rose, Jah Cure, Luciano, Kymani Marley. Il suo primo album da solista, intitolato “Soul Pirate”, esce a settembre 2008 sotto l’etichetta Forward Recordings nonostante fosse stato annunciato da lui stesso che sarebbe stato pubblicato sotto la storica etichetta Greensleeves Records. L’album è aperto da un intro di uno dei più affermati reggae deejay del mondo: David Rodigan. Nel 2009 Alborosie chiude la Forward Recordings e si mette a lavorare allo SHANG YENG CLAN studio, che lancia la giovane artista I-eye con il singolo “She Don’t Like You”. Sempre nel 2009 Alborosie torna in Italia e in Europa affiancato dalla “Shang Yeng Clan” per presentare il suo nuovo disco, in uscita a giugno, dal titolo più che evocativo “Escape from Babylon”, composto da 16 pezzi esclusivi con featuring di personaggi come Dennis Brown e Gramps Morgan dei Morgan Heritage. “Escape from Babylon” è l’album di debutto di Alborosie per la Greensleeves Records. Nel 2011 esce per VP Records il suo terzo album “2 Times Revolution” che riscontra un successo enorme in tutto il mondo. Nel mese di settembre dello stesso anno, viene invitato a partecipare come candidato al M.O.B.O. (Music of Black Origin) Awards nella categoria “Best Reggae Act 2011” e trionfa sul palco di Glasgow vincendo il prestigioso premio e diventando il primo artista bianco a vincere un premio dedicato alla musica Black. Il 10 febbraio 2013 è stato proiettato in anteprima mondiale durante il Festival di Berlino “Journey To Jah”, un film-documentario che vede protagonisti Alborosie e Gentleman, realizzato dai registi Noël Dernesch e Moritz Springer. Nel 2013 esce “Sound the System” per l’etichetta VP Records. Il 2016 è l’anno di “Freedom & Fyah” che vanta al suo interno collaborazioni d’eccellenza tra cui le stelle del reggae Protoje e Ky-Mani Marley. Lo stesso anno a un altro imponente progetto vede Alborosie in veste di produttore discografico: “The Rockers”. Un album pensato per il pubblico italiano in cui collaborano Jovanotti, Giuliano Sangiorgi, Fedez & Sandy Smith, Nina Zilli e altri. Il 7 Aprile 2017 esce il nuovo singolo e video insieme ad Elisa “Fire in the dark”.

POOR MAN STYLE
MADÒ CHE CREW HI FI

Poor Man Style (Mauràs aka Dj Koma e Livio) e la crew Madò Che Crew Hi Fi presentano il loro nuovo progetto “Danger Commit Riddim”, una produzione tutta torinese che vede protagonisti gruppi e artisti della scena reggae/dancehall internazionale. Nove brani caratterizzati da una medesima base strumentale, chiamata riddim (dall’inglese rhythm), condivisa dai vari artisti, che cantano, ognuno col proprio stile, sullo stesso “ritmo” musicale come da tradizione delle prime dancehall giamaicane.


Orari della Serata:

Apertura biglietteria18:00
Apertura cancelli19:00
Fran e i pensieri molesti20:30
Poor Man Style & Madò Che Crew21:00
Galup22:00
Alborosie22:30
Poor Man Style & Madò Che Crew