Live 05/07/2019 - 21:00 - 23:00


Jack Savoretti

+Kiol

29,90 Acquista

Jack Savoretti è un cantante e musicista anglo-italiano. L’incontro con la musica avviene da giovanissimo e nella sua carriera ha pubblicato sei album, tra cui il nuovo “Singing To Strangers” (BMG), uscito il 15 marzo 2019, che ha debuttato al primo posto della classifica UK, segnando un nuovo primato per l’artista che raggiunge questo traguardo per la prima volta. In seguito al disco il cantautore è partito per un lungo tour in Europa e negli Stati Uniti, di cui il concerto al Flowers Festival di Collegno rappresenterà l’unica data estiva in Italia. Jack Savoretti alterna il rock, il pop ed il folk, tutto in chiave acustica; la critica paragona il suo stile a quello dei Simon & Garfunkel, definendolo inoltre il nuovo Bob Dylan. Nato a Londra il 10 ottobre 1983, Jack Savoretti è figlio di madre polacco-tedesca e di padre italiano. Dopo aver trascorso infanzia ed adolescenza tra l’Inghilterra e Lugano, dove frequenta una scuola americana, realizza il sogno di trasferirsi negli Stati Uniti. Il nonno, partigiano genovese, è entrato a far parte di un pezzo di storia italiana firmando l’armistizio del capoluogo ligure. Nel 2007 esordisce con il suo primo album in studio, “Between the minds” molto intenso e apprezzato dalla critica inglese. Nel luglio 2009 esce “Harder Than Easy”, il suo secondo album, dove si percepisce nettamente l’influenza del folk americano di ispirazione anni ’70, un disco intenso e pieno di sfumature con una forte attenzione verso i testi. Dopo aver cambiato etichetta discografica, Jack Savoretti pubblica nel 2012 “Before the storm”. Nel febbraio 2015 esce “Written in scars” definito dalla critica il suo album più maturo, ricco di sezioni ritmiche ed arrangiamenti curati nei minimi particolari e con la voce dell’artista che si fonde perfettamente con il suono della chitarra acustica. Due anni dopo viene rilasciato “Sleep No More”, disco interamente dedicato alla moglie. Con la sua voce ruvida, calda, sofferta, poetica, formatasi con la musica cantautorale americana, inglese e italiana, ma anche con le canzoni di Battisti, De Andrè, Guccini, Jack Savoretti ha cercato da sempre di inserire la poesia del testo all’italiana dentro la musica tipicamente anglosassone, incarnando perfettamente la definizione di giovane cantautore.